img_1698
24-25-26 November
 Bonetta dell’Oglio was born in Palermo where she learnt to appreciate the value of good cooking as a child. Soon after completing her education at Gordonstoun College, where she studied within the English education system, she spent several years restoring and decorating the old palaces of Palermo.
Finally in 2004 she decided to turn her passion for gourmet cuisine into a profession. She started the restaurant “La Dispensa dei Monsù”, where she directs, manages and cooks, and through which she has achieved national notoriety.
Despite not having a press office of her own, she has gained significant coverage from the major tourist guide books and international press.
After many years of arranging and managing official catering at private events for public bodies in Sicily’s major cities, and at the Ministry of Foreign Affairs in Rome, her fame and her passion for organic agriculture led her to a meeting with Nicholas Joly whom she invited to run a seminar in Palermo. This was to have a great impact on her future approach to cooking. In recent years she has created innovative dishes such as Sushiliano® – a Sicilian version of sushi – the deconstructed Cassata, and many more interventions on the restaurant menu which she updates weekly. Her cooking is based on products grown using the bio-dynamic approach to farming and she is herself a passionate advocate of organic agriculture and bio-dynamic wine production. She has now closed the restaurant, to be free to travel and spread her Sicilianity all around the world.
Bonetta dell’Oglio is a Sicilian woman through and through – just like the generations of Sicilian women among whom she grew up: great-grandmother, grandmother, mother. Like witches, or wise fairies, they passed down precious secrets, recipes and scripts which contain all the ingredients, the wisdom and the magic for perfectly bewitching flavours.Her cooking draws from tradition, but moves and innovates. In all her dishes you will find Bonetta’s likeness and essence – delicate and refined, never excessive. Her food reminds you of the venerable old ladies of Sicily, extremely elegant in their veils and black lace gloves. This elegance is very common in a land like Sicily, enchanting and attracting people of every culture throughout history.This blend of tradition and innovation is the core and strength of Bonetta’s cuisine. Her cosmopolitan attitude makes her sail like a boat navigating smooth seas. Her dishes reveal themselves as wise and keen, made by hands which never stumble, endowed with a great sense of responsibility and tender love.
She is part of Slow Food Palermo, the coordinator of Mandrarossa Cookery school, an ambassador for the De.Co appellation which protects traditional agriculture in Sicily, and also an ambassador for Jamie Oliver’s Food Revolution project in Sicily. For many years she has fought for the defence of Sicily’s ancient grains, which have been cultivated for over 8000 years. She is very active in the dissemination of flours, cous cous, pasta, bread, buisquits, cannoli, produced with these seeds. She describes her cuisine as “Elemental”, saying always, “I want to eat the truth!”.

 

 

 

img_1323

da oggi puoi trovare a colazione il porridge aromatico. Crea il tuo porridge, un piatto con poche calorie, che preso regolarmente toglie la cellulite e inoltre girare la tazza in senso orario allontana gli spiriti cattivi

 

amatriciana

giardino2

7-8 MAGGIO 2016
UN GIARDINO INCONTRA UN ORTO
WEEK END ALLA SCOPERTA DELLE MERAVIGLIE DEL GIARDINO DELLE ARTI (VIA PALESTRO 8, MILANO), ACCOMPAGNATI DALLA POESIA CULINARIA DI ORTO ERBE E CUCINA.Un week end per festeggiare la primavera e scoprire un giardino privato di fine Ottocento, che per due giorni aprirà le sue porte per svelarne i segreti. Alberi secolari e piante aro-matiche profumate sono immersi in un luogo poetico, ricco di storia e di fascino, in cui sostare, respirare e sognare.
Un’area di circa duemila metri quadrati ospita quarantanove specie arboree diverse, tra le quali spiccano esemplari di faggio selvatico, magnolia, olmo bianco, ailanto (noto come l’albero del paradiso), cedro deodara, acero montano, oltre a diverse tipologie di piante aromatiche, di cui una in particolare colpisce il visitatore con il suo profumo forte e caratteristico: l’Aglio Ursino, meglio noto come aglio selvatico.
Tra le cime degli alberi e i cespugli si nascondono diverse specie di uccelli: gheppi, piccoli rapaci del genere dei falchi, rondoni, fringuelli, passeri, pettirossi, cinciallegre e taccole. Un paradiso nascosto dove riscoprire la bellezza della natura, un’oasi dove fermarsi e prendersi una pausa dalla frenesia della città.
L’occasione per un déjeuner su l’herbe, accompagnati dalla poesia culinaria di Orto Erbe e Cucina, bottega di piante aromatiche, nata dall’incontro tra natura e rispetto delle mate-rie prime, che per due giorni, porterà le delizie della sua cucina all’interno del giardino di via Palestro. Un angolo all’aperto per gustare bontà dolci e salate, partecipando a lezioni e laboratori sulla stagionalità delle erbe aromatiche. Ma anche un luogo dove ascoltare consigli e curiosità su aromi e piante che quotidianamente scegliamo per i nostri angoli verdi e per la nostra tavola. Lezioni del vivaista su come creare un balcone profumato, in-segnare la stagionalità delle piante, e incontri tematici.
Durante il week end del 7 e 8 maggio, oltre al picnic a cura di Orto Erba e Cucina, sono previste varie attività:
Sabato 7 maggio
alle 12.00 Alessandra Porro, nutrizionista, spiega il potere curativo e detossinante delle erbe;
alle 15.30 Il balcone profumato, a cura del blog “Conversazioni tra Orto e Giardino”;
alle 17.00 incontro con Stefania Nascimbeni, scrittrice.
Aperitivo
Domenica 8 maggio
alle 12.00 Experience smell Tasting, percorso evocativo tra gli odori a cura di Tiziana Ponzio, designer;
alle 15.00 Il food design a tavola: la presentazione contemporanea guidata da Raffaele Iannello, designer
alle 17.30 Giuliano Cairoli, flower designer, insegnerà l’arte dei fiori attraverso il centrota-vola (incontro a numero chiuso, con possibilità di iscriversi sul posto);
Aperitivo.
Il Giardino delle Arti sarà aperto anche il 14 e 15 maggio e il 21 e 22 maggio.
Per maggiori informazioni: www.ortomilano.it
Ufficio comunicazione Bastogi: Franca Reginato e Rossella Tripodi, stampa@bastogi.com – tel. 02 7398.3231/3232.
Un progetto a cura di: Bastogi, JVM Concept Show, Palazzo del Ghiaccio
Partners: Ferrarelle, Fat Boy

 

 

 

L’8 maggio nel Giardino Segreto dell’Arte in Via Palestro 8, alle ore 17.30 ci sarà il flower design Giuliano Cairoli che insegnerà “l’arte dei fiori”, potrete creare il vostro centrotavola. Per partecipare scrivete a giuli.cairoli@gmail.com, partecipazione 20€. 

giardino

il 7-8 maggio si aprirà “Il Giardino Segreto delle Arti” per Orto erbe e cucina, una serie di eventi e la cucina di Orto permetteranno di vivere questo posto incantato…..

questo il link su facebook dell’evento

 

 

4_2_Organo

In occasione della Design Week 2016 e in collaborazione con il Fuori Salmone ospiteremo la designer Tiziana Ponzo

”Experience Smell Tasting” è un percorso evocativo di ricerca nel mondo degli odori conclusosi con la realizzazione del progetto “OL_factory Set”, un set di prodotti da tavola appositamente ideato per educarci e accompagnarci all’esperienza esperienza olfattiva legata al cibo con l’obiettivo di amplificare la percezione e il ricordo di cosa si sta degustando. Il tutto con un unico fil rouge: l’olfatto. Potrete provare questa esperienza il 14 – 15 e 16 sera

 Schermata 2016-02-05 alle 15.01.02

E’ primavera! questa la varietà di piantine aromatiche:

Salvia maxima
Salvia growers friend
Santoreggia
Santoreggia Douglasii (yerba buena)
Origano irto
Maggiorana
Aglio orsino
Ederina variegata terrestre
Elicriso
Lavanda dentata
Viola commestibile
Primula commestibile
Rosmarino tuscany blue
Rosmarino Diana
Rosmarino Saint salvaire
Rosmarino semiprostrato
Timo limone golden king
Timo limone archer’s gold
Timo volgare variegato
Borragine
Menta spicata nanah
Menta spicata amarella
Menta pulegio nana
Menta flio
Menta aquatica
Menta citrata
Finocchietto selvatico
Mirto

Alloro

Senaper bianca

Senape nera

Finocchietto

donne

Festeggiamo le donne per tutto Marzo tutte le domeniche, prenota dicendo “Amiche di Orto” – 15% alla cassa

 

 

FullSizeRender-13

Sabato 5 marzo “giochiamo con le erbe”

incontro con i bimbi dai 3-6 dalle 10.30 alle 12.00 con Mauro il nostro “filosofo delle erbe” e Alessia Giangrasso la coordinatrice di servizi prima infanzia di Spaziopensiero Onlus,

per partecipare inviate un email a info@ortomilano.it

 

FullSizeRender

Queste le foto vincitrici del #1compleorto

 

Schermata 2016-02-05 alle 15.01.53

Sabato 20 Febbraio il primo compleanno di Orto erbe e cucina

per festeggiare il nostro primo compleanno organizziamo 3 eventi sulle piantine aromatiche e sulla cucina aromatica. Per partecipare iscrivetevi su info@ortomilano.it

ore 10.00 – 12.00 “come creare un balcone aromatico”, consigli e non solo sul come rendere aromatico il vostro balcone con Mauro “il filosofo delle piante” e Paolo Gramaglia il nostro vivaista

ore 16.30-17.30 “gioca aroma per i bambini” esperienza multisensoriale con l’associazione Libellula e Mauro

ore 17.30-18.30 “la sana cucina aromatica” incontro con il nostro chef Luca, vi insegnerà due ricette aromatiche.

ore 19.00-20.00 aperitivo per festeggiare il primo anno!

Per tutto il mese di febbraio, per il nostro primo anno, 2 piantine a 5€

 

Luglio Cucina Siciliana ed erbe aromatiche

Pasta alla NormaDa giovedì per tutto luglio Cucina Siciliana alle erbe aromatiche, la norma e il basilico, il cous cous e la menta, la pasta con le sarde e il finocchietto, le panelle e il prezzemolo, la caponata e basilico, involtini di pesce spada e menta. Regaleremo a tutti i nostri clienti le ricette preparate dallo chef Peo di Palermo.

 

Newsletter eventi

Orto  promuove, con una newsletter, gli eventi in programmazione, se desideri ricevere informazioni:

lascia la tua email e ti informiamo sui prossimi eventi: ricevi i nostri eventi

10 BASILICI PER 10 GIORNI

Basilici

Dal 16 giugno al 26 giugno (a pranzo e a cena), Orto erbe e cucina, presenta una varietà di piatti fortemente caratterizzati da 10 varietà di basilici.

Il basilico, detto anche pianta del Re («basileus»), cresce nei mesi caldi dell’anno, quando il sole splende sulle sue foglie picciolate e verdi. Le foglie del basilico non sono solo verdi! Il loro colore varia dal verde intenso, al verde cupo, allo smeraldo, al viola o al porpora a seconda delle varietà. Una gamma di colori degna di una pianta regale.
Il basilico Napoletano ha foglie verde chiaro, di media grandezza e dal profumo delicato.
Il basilico A foglia di lattuga, è verde brillante, ha foglie così larghe da suggerirne il consumo spezzettato.
Il basilico Genovese ha un colore verde intenso e le sue foglie sono molto profumate oltre che ad essere piccole. È l’ingrediente basilare del famoso pesto alla genovese.
Il basilico Greco a palla è una pianta dalle foglie molto piccole e da un curioso sviluppo compatto simile ad una palla. Nel suo aroma vi sono punte che ricordano l’origano fresco.
Il basilico Alla Cannella è profumatissimo e il basilico Tailandese Siam Queen è il più speziato.
Il Red Rubin è un basilico dalle foglie grandi, seghettate e violacee.
Il Dark Opal ha un sapore intenso tanto quanto il porpora delle sue foglie, mentre il Red Ruffles ha un sapore che vira all’anice.

Facebook

Facebook

 

 

 

Fuorisalone 2015

In occasione del fuorisalone 2015 esporremo un trittico dell’artista Paolo Troilo.

Paolo Troilo, classe 1972, è un giovane artista indipendente. Dopo 15 anni in advertising (miglior creativo italiano nel 2007) lascia per seguire la passione della pittura. La sua tecnica di pittura con le dita ed i sublimi risultati di figurazione che ne scaturiscono, lo pongono tra i più interessanti giovani artisti italiani contemporanei.
Presentato alla 54a Biennale di Venezia e in numerosi rinomati spazi espositivi come Palazzo Antinori a Firenze, Palazzo delle 5 Lune a Roma, Palazzo di Giustizia e Palazzo della Regione Lombardia a Milano, Riklis Hall a Tel Aviv (l’altra Riklis Hall è al MoMA di NY…), The Seed a Istanbul, Helutrans a Singapore, Coup d’etat a San Francisco.
Troilo oggi vive e lavora tra Milano e Palermo, dove nel 2016 esporrà in una personale al Museo d’Arte Contemporanea di Palazzo Riso.

Titolo: Fall 2015
Tecnica: acrilico su tela steso con le dita.

Fall 2015

Il trittico presente negli spazi di Orto esula dai classici soggetti che hanno reso famoso Troilo. Non ci sono i suoi noti corpi ma oggetti.

Si tratta della presenza temporanea e straordinaria di un opera sperimentale che appartiene alla collezione privata dell’artista, e che si fa vedere grazie all’amicizia tra Troilo e Umberto Gini.

Nelle 4 tele che lo compongono, il trittico ferma l’istante della caduta di 3 oggetti dal bordo di 3 tavoli che hanno come sfondo 3 stanze spoglie.

Le tele seguendo l’inclinazione degli oggetti in caduta e non l’orizzonte della scena distorcono il background in uno scherzo ottico che disorienta.

Website: troilo54.com